Chi siamo

Maurice Pefura, Horizontal du Plan, detail, 2015, lettera27 art collection

Fondazione

lettera27 è una fondazione non profit, nata nel luglio 2006. La sua missione è sostenere il diritto all’alfabetizzazione, all’istruzione e, più in generale, favorire l’accesso alla conoscenza e all’informazione – con un focus specifico sul continente africano e la sua diaspora.

lettera27 è la ventisettesima lettera, la lettera che manca, la lettera che non è ancora stata scritta, la lettera ibrida, lo spazio da riempire, il collegamento tra scrittura e oralità, la connessione con il futuro, l’intersezione tra analogico e digitale.

La fondazione raccoglie fondi per sostenere, anche finanziariamente, progetti operativi dedicati alla formazione a tutti i livelli e alla creazione di spazi di ricerca, fondati sulle risorse e sulle forze presenti sul territorio protagonista di ciascuna iniziativa.
I tre principali ambiti di intervento della mission sono:

  • arte e cultura per la trasformazione sociale
  • pratiche educative innovative
  • cultura sostenibile

Come operiamo

Semplicità d’intenti e complessità del pensiero e della progettazione, questo in sintesi lo spirito e lo stile della Fondazione lettera27.
Nello sviluppo e conduzione della propria attività, la fondazione è aperta alla collaborazione con altri enti, organizzazioni o singoli che perseguano finalità analoghe.
Nello specifico lettera27 opera attraverso le seguenti modalità:

  • Grant e co-finanziamenti
    identifica e sostiene organizzazioni culturali e iniziative che condividono i valori di lettera27 e contribuiscono ad obiettivi comuni.
  • Project e format
    ricerca, sviluppa ed implementa iniziative in partnership sia con organizzazioni terze che con esperti e personalità negli ambiti di pertinenza della fondazione.
  • Aggregazione e curatela di contenuti
    agisce da facilitatore e aggregatore di contenuti negli ambiti di pertinenza: informazione, cultura, educazione, migrazione/diaspora. Svolge, autonomamente e in media partnership, attività di ricerca, documentazione, e comunicazione.

 

Condividi
Facebook Twitter
Aree di intervento
  • Area di intervento

    Arte e cultura per la trasformazione sociale

    lettera27 considera l’arte un’importante leva di conoscenza, esplorazione, sperimentazione. Sostiene il processo creativo come amplificatore della consapevolezza e stimolo del pensiero critico. La cultura, nella sua accezione più ampia, ne è il terreno di gioco.

  • Area di intervento

    Pratiche educative innovative

    Il diritto all’istruzione è uno dei diritti fondamentali dell’uomo. Ma quale istruzione? Un sistema incapace d’interpretare e anticipare il cambiamento si cristallizza e risulta inadeguato, quando non addirittura nocivo. Da sempre gli educatori hanno cercato vie alternative, parallele a quelle istituzionali, talvolta anche in contrasto esplicito. Nel tempo, sono nati molti esempi di educazione alternativa. Tutti hanno in comune la rottura delle regole, anche solo temporanea. lettera27 ha ideato un format educativo innovativo da affiancare e alternare al sistema tradizionale. Lo abbiamo nominato AtWork (al lavoro) perché è, tra l’altro, un “work in progress”, una sperimentazione costante che permette di implementare, tappa dopo tappa, le logiche del format e la sua qualità.

  • Area di intervento

    Cultura sostenibile

    Quasi un ossimoro nella società attuale, la cultura sostenibile sembra una chimera o, a tratti, un’ostentazione. Molti la ritengono un’utopia. Nonostante tutto, lettera27 la persegue dall’inizio, indagandone i punti critici e le potenzialità. Attraverso il dibattito, la ricerca, gli approcci sperimentali e l’ideazione di strumenti come la Balanced Score Card per la cultura. Mutuata dal mondo profit per il non-profit, lettera27 sta testando una BSC per la cultura, con partner specializzati – Kwantis, chefare e doppiozero – e con il sostegno di Fondazione Cariplo.